Il tuo partner di fiducia per pratiche, visure e certificati
Servizi telematici, catastali, camerali, immobiliari e amministrativi

Pratiche presso la Camera di Commercio

RILASCIO di Tutte le tipologie di certificati di iscrizione registro imprese

  • certificato ordinario, storico, abbreviato, assetti proprietari;
  • richiesta del certificato Antimafia dalla Camera di Commercio, è un normale certificato di iscrizione dell’impresa, in bollo e con valore legale, con inserita, in calce al documento, dopo l’elenco completo dei soggetti per cui si effettua il controllo l’inesistenza di cause ostative.
  • Richiesta del Certificato d’origine: è un documento, rilasciato solo dalla Camera di Commercio, che certifica l’origine delle merci per sdoganarle o necessario per l’apertura di una “lettera di credito”. Su richiesta, può essere apposto sul certificato anche il visto di legalizzazione della firma del funzionario camerale che lo ha convalidato.
  • Invio telematico degli atti al registro delle imprese. Dal 1 aprile 2010 è in vigore la Comunicazione Unica. Da tale data deve essere utilizzata da tutte le imprese (individuali e società), per presentare le proprie domande di iscrizione e variazione destinate al Registro delle Imprese, all’INPS (Arco, DM68, DA), all’INAIL (iscrizione, modifica, cancellazione – Modello/riq. A-B-C-D), all’Agenzia delle Entrate (apertura, modifica, cessazione PARTITA IVA) e all’Albo delle Imprese Artigiane al Ministero del Lavoro (albo cooperative)
DIGITEL SRL si occupa della predisposizione ed invio telematico, con l’applicativo della comunicazione unica, di tutte le pratiche societarie e in particolare:
  1.  Comunicazioni societarie:
    1. comunicazione socio unico, ricostituzione pluralità dei soci, nomina conferma cessazione di amministratori, nomina conferma cessazione di sindaci, attribuzione poteri e nomina di amministratori delegati, nomina di direttori generali, procuratori, messa in scioglimento della società, messa in liquidazione della società
    2. predisposizione di pratiche notarili e assistenza presso notai
    3. esclusione e recesso unilaterale di socio
    4. predisposizione degli adempimenti amministrativi necessari per l’iscrizione delle società start-up innovative alla sezione speciale del registro delle imprese
  2. Apertura di unità locali da parte di società costituite all’estero. Documenti necessari:
    1. certificato dell’Ente Estero preposto alla tenuta del Registro Imprese con traduzione in lingua italiana, eseguita da un perito ed asseverata in Tribunale
    2. per i Paesi extra comunitari, dichiarazione di esistenza della società rilasciata dall’Ambasciata Italiana
    3. certificato di attribuzione del codice fiscale soggetto estero
    4. codice fiscale Legale Rappresentante in Italia
    5. atto di nomina del Legale Rappresentante della società estera
  3. Deposito telematico del bilancio ordinario abbreviato. Si tratta della novità più rilevante del 2010 e comporta la piena attuazione dell’obbligo del deposito del bilancio in formato elaborabile XBRL.
  4. Predisposizione ed invio telematico di tutti gli adempimenti con la Comunicazione unica:  spedizione Scia telematiche inerenti le sotto elencate attività:
    1. Autoriparazione
    2. Installazione di impianti
    3. Pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione
    4. Facchinaggio
    5. Agenti di affari in mediazione
    6. Agenti e Rappresentanti di commercio
    7. Spedizionieri
    8. Estetisti
    9. Parrucchieri
    10. Commercio al dettaglio
    11. Commercio elettronico
    12. Commercio porta a porta
  5. Albo regionale delle cooperative sociali e dell’anagrafe regionale delle cooperative.
    1. sono istituiti l’albo regionale delle cooperative sociali e dei loro consorzi e l’anagrafe regionale delle cooperative e dei loro consorzi, la cui articolazione e disciplina è determinata dalla Giunta regionale sentite la commissione consiliare competente e la consulta.
    2. l’iscrizione all’albo regionale delle cooperative sociali è condizione per accedere alle agevolazioni previste dalla normativa regionale.
    3. la tenuta e la gestione dell’anagrafe è delegata alle CCIAA. Le Province provvedono alla gestione dell’albo delle cooperative sociali, in particolare alla ricezione delle domande, alla verifica dei requisiti per l’iscrizione, per il mantenimento o la cancellazione dall’albo delle cooperative sociali, degli organismi analoghi alle cooperative sociali aventi sede negli Stati dell’Unione europea nonché delle cooperative sociali aventi sede in Italia ma che non operano prevalentemente in Lombardia.
  6. Il 12 maggio 2012 sono entrate in vigore le nuove normative che stabiliscono la soppressione dei ruoli mediatori, agenti e rappresentanti di commercio e spedizionieri.Le nuove normative lasciano comunque invariato l’obbligo di dimostrare il possesso dei requisiti professionali per lo svolgimento di queste attività. Novità principali:
    • I soggetti persone fisiche che risultano iscritti nei rispettivi ruoli ma non svolgono attività di mediazione o di agenzia e rappresentanza possono iscriversi entro il 12 maggio 2013 nell’apposita sezione REA (tale possibilità non riguarda gli spedizionieri). In caso di mancata iscrizione entro il termine indicato non sarà più possibile iscriversi nell’apposita sezione, tuttavia l’iscrizione nel soppresso ruolo costituirà requisito professionale per iniziare l’attività nei 4 anni (mediatori) o nei 5 anni (per gli agenti e rappresentanti) successivi all’entrata in vigore dei decreti.
    • I soggetti, persone fisiche e società, iscritti nei ruoli mediatori, agenti e rappresentanti ed elenco spedizionieri che hanno avviato la relativa attività (e quindi sono iscritti anche al Registro Imprese) devono comunicare entro il 12 maggio 2013 al Registro imprese i dati aggiornati delle sedi ed unità locali e dei soggetti abilitati che svolgono l’attività per conto dell’impresa. La mancata comunicazione entro tale termine comporta l’inibizione dell’attività.
    • Dal 12 maggio 2012 i soggetti che cessano di svolgere l’attività di mediazione o di agenzia e rappresentanza all’interno di un’impresa (come titolari o come dipendenti dell’impresa) devono chiedere entro novanta giorni di essere iscritti nell’apposita sezione Rea.Digitel SRL è in grado di espletare garantendo celerità e precisione tutte le denunce e le comunicazioni di cui ai punti precedenti firmando digitalmente la SCIA e inviarla con modalità telematica.
  7. Deposito formulari degli agenti immobiliari. In base all’art. 6 comma 2 del D.M. 26/10/2011, dal 11/08/2012 non è più possibile il deposito dei formulari in formato cartaceo agli sportelli. I formulari devono essere depositati con pratica telematica da inviare prima del loro utilizzo e devono riportare il numero REA e il codice fiscale dell’impresa.
  8. Invio telematico presso la Camera di Commercio di Milano della domanda di richiesta di: Marchio nazionale, Marchio collettivo nazionale, Brevetto nazionale, Invenzione industriali.
  9. Rilascio della Posta Elettronica Certificata (PEC) IN 30 MINUTI.
  • La Posta Elettronica Certificata è un sistema di trasporto di documenti informatici simile al servizio di posta elettronica tradizionale, a cui però sono state aggiunte delle caratteristiche tali da fornire la certezza, a valore legale, dell’invio e della consegna dei messaggi e-mail al destinatario. I documenti, in formato PDF sottoscritti con firma digitale, possono essere inoltrati via e-mail alla casella di posta elettronica: protocollo.cciaa@mi.legalmail.camcom.it. Soggetti obbligati alla PEC: Il Decreto Anti crisi ha previsto l’obbligo per tutte le società e le ditte individuali. In particolare per le ditte individuali già iscritte al Registro delle Imprese sono soggette all’obbligo di iscrizione entro 30 giugno 2013.